GLAUCOMA: UN KILLER SILENZIOSO DELLA VISTA PER UN MILIONE DI ITALIANI

Il glaucoma è un killer silenzioso della vista. In Italia la malattia colpisce oltre un milione di persone ma la metà non sa di averlo. Le più recenti tecniche di cura illustrate in un convegno.

HEART NAVIGATOR, A ROMA GLI STRUMENTI DEL FUTURO PER CURARE IL CUORE

La tecnologia del futuro arriva al policlinico universitario Umberto Primo di Roma con strumenti all'avanguardia per la cura delle malattie cardiache e in particolare per quelle del valvole del cuore.

ALLENAMENTO AL “QUADRATO” PER MIGLIORARE LA QUALITA’ DELLA VITA

Il Quadrato Motor Training (QMT) è un training motorio semplice e di breve durata che ha dimostrato di avere effetti importanti su funzioni cognitive collegate alla possibilità di migliorare la vita.

ADOLESCENTI E CIBO, I CONSIGLI DEGLI ESPERTI DEL BAMBINO GESU’ DI ROMA

Obesità, anoressia e bulimia: nel nuovo numero del magazine "A Scuola di Salute" informazioni e suggerimenti su come affrontare queste patologie del corpo e della mente, a cura del Bambino Gesù.

TUMORI, LA FUSIONE DI DUE GENI AIUTA IN CANCRO. UNO STUDIO ITALIANO

La fusione di due geni aiuta in cancro a crescere come se questa unione fosse "benzina" per il moture tumorale. La scoperta è stata effettuato da due studiosi italiani emigrati da anni a New York.

MANO BIONICA IMPIANTATA IN UNA DONNA ITALIANA AL GEMELLI DI ROMA

Una mano bionica, capace di avere sensibilità al tatto, è stata impiantata a una donna, la prima in Italia. L'operazione chirurgica è stata effettuata al policlinico universitario Agostino Gemelli.

DIABETE E INFARTO, CON 150 MINUTI DI SPORT SI RIDUCONO 60% MALATTIE

Diabete e infarto si curano anche con almeno 150 minuti di esercizio fisico a settimana. Con un po' di movimento l'incidenza di malattie diminuisce del 60 per cento. Convegno di Chinesiologia.

CANCRO SENO, PIU' CASI TRA GIOVANI E ANZIANI. SOLO IL 55% FA SCREENING

Sempre più casi di cancro del seno tra le donne giovani e quelle anziane, con più di 70 anni. Meno casi al Sud grazie a stili di vita più salutari. Solo il 55% delle donne si sottopone a screening.

Pagine