APP PER LA SALUTE SEMPRE PIÙ DIFFUSE

Le app per la salute sono sempre più diffuse soprattutto negli Usa e potrebbero un giorno tenerci più lontani dagli ospedali. Dare al medico il permesso di integrare i dati provenienti da app per il fitness e sanitarie nelle cartelle cliniche - spiegano gli esperti - avrebbe il vantaggio di poter aiutare a individuare precocemente i sintomi di una malattia e suggerire cambiamenti comportamentali o nuovi farmaci. Inoltre potrebbero essere in grado di controllare come sta andando una guarigione da un intervento chirurgico o se si sta seguendo un trattamento. «In questo momento vediamo i nostri pazienti solo per circa 15 minuti in ambulatorio, un tempo molto ristretto - spiega il dottor Lauren Koniaris, specialista in terapia intensiva polmonare all'Hackensack University Medical Center -. Le app rendono globale la valutazione del loro stato di salute, siamo davvero in contatto su una base molto più quotidiana, se non di ora in ora. È quasi come una chiamata a casa virtuale». All'Hackensack, alcuni pazienti a rischio di insufficienza cardiaca sono invitati a utilizzare una app di fitness per contare i passi e a registrare ciò che mangiano , fotografando il codice a barre del prodotto utilizzando un app telefono che ha un database con informazioni nutrizionali su migliaia di prodotti alimentari. I dati vengono trasmessi sul sistema dell'ospedale e i medici fanno le loro valutazioni in merito. La Mayo Clinic di Rochester utilizza invece specifiche app per monitorare i pazienti sottoposti a chirurgia dell'anca per il mese successivo all'intervento, mentre il Sistema Sanitario Ochsner a New Orleans ha attrezzato i pazienti con dispositivi wireless della pressione sanguigna per ridurre ricoveri per malattie croniche come l'insufficienza cardiaca.