ITALIA PAESE PIÙ VECCHIO AL MONDO, PRIORITÀ VACCINI PER ANZIANI

L'Italia è il Paese più vecchio del mondo, insieme a Germania e Giappone. È anziano oltre un italiano su 5, ovvero il 21% della popolazione. Sono infatti ben 6 milioni i 65-74enni (10,6% della popolazione), più di 4 mln i 75-84enni (7,6%), oltre 1,7 mln gli over 85 e circa 16.500 gli ultracentenari, quasi triplicati negli ultimi 10 anni. Oggi più che mai, quindi, è necessario agire per permettere alla persona di godere della propria vecchiaia in modo pieno e consapevole. A partire dalla prevenzione di quei fattori che possono far precipitare la condizione di fragilità dell'anziano.

Concetti su cui hanno concordato, gli esperti riuniti al convegno La longevità nasce dalla prevenzione. Il contributo della vaccinazione per la salute dell'anziano, promosso da Italia Longeva, la rete nazionale di ricerca sull'invecchiamento e la longevità attiva, istituita dal ministero della Salute con la Regione Marche e l'Irccs Inrca - Istituto nazionale ricerca e cura anziani. L'età rappresenta di per sé un fattore di rischio, a causa del fisiologico declino delle funzioni di difesa del sistema immunitario, oltre ad associarsi inevitabilmente a un aumento della compresenza di altre malattie.

Categoria: