NASO CHIUSO DA ALLERGIA, IL 40% DEI PAZIENTI NON SI CURA

Trascurata e sottovalutata E' la rinite allergica, o naso chiuso, che è un sintomo che molti italiani non considerano un problema medico, ma solo un fastidio da sopportare. Ben 4 italiani su 10, tutte persone sofferenti di ostruzione nasale di natura allergica, non si rivolgono al medico e ricorrono al fai da te, secondo un'indagine Doxa. Parte da questi presupposti Naso libera tutti, una campagna di comunicazione dedicata alle persone che vivono con il fazzoletto in mano ma si rassegnano al naso chiuso, alla sonnolenza, al senso di irritabilità, nella convinzione che si tratti di un raffreddore.

LA GRAVITA' DELLA RINITE

In realtà, spiegano gli esperti, potrebbe essere rinite allergica, una patologia ben più grave, o anche un'anticamera dell'asma, che non soltanto non passa da sola ma che se non viene curata alla base (non è sufficiente eliminare il sintomo) può comportare gravi conseguenze. Naso libera tuttI (www.ascoltailtuonaso.it) è un sito, promosso da Msd Italia, che offre consigli, video, giochi oltre ad un esperto per rispondere alle domande. Obiettivo della campagna è quello di informare e invitare a rivolgersi al proprio medico. Perché se la cura fai da te è rischiosa, l'autodiagnosi può essere ancora peggio. Secondo i dati, un paziente italiano su 2 non ha mai ricevuto una diagnosi.

PATOLOGIA IN AUMENTO

La rinite allergica è una patologia in costante aumento in quasi tutto il mondo. Si stima che ne soffra fino al 35% della popolazione generale e può comparire a qualsiasi età, con un picco di incidenza tra i 20 e i 30 anni. È causata da un'infiammazione della mucosa nasale scatenata dall'esposizione ad una sostanza sensibilizzante, allergene, che provoca un processo di reazione allergica. Pur non essendo sempre una malattia grave, la rinite influisce sulla vita sociale ed altera le prestazioni scolastiche e lavorative. Ostruzione nasale, rinorrea, prurito intranasale, starnuti ricorrenti, congiuntivite, con eccessiva lacrimazione, prurito, arrossamento degli occhi: sono solo alcuni dei sintomi che possono presentarsi per pochi giorni e in brevi periodi dell'anno o essere decisamente più persistenti nel corso dei mesi. La rinite può essere associata all'asma e può costituire un fattore di rischio per la sua insorgenza. Possono subentrare numerose altre co-morbilità, come più frequenti otiti medie, sinusiti o poliposi nasale.

Categoria: