IN UFFICIO DUE ORE AL GIORNO IN PIEDI CONTRO SEDENTARIETÀ

Fare due passi anche in ufficio per non sentirsi sedentari e soffrire di tutti i mali che derivano dal lavoro in ufficio. Alzarsi dalla scrivania per fare due passi o sgranchirsi le gambe e la schiena almeno 2 ore al giorno durante l'orario di lavoro. È quanto stabiliscono le prime linee guida elaborate in Gran Bretagna sul contenimento dei rischi per la salute derivati dalla sedentarietà, pubblicate sul British Journal of Sports Medicine e firmate da un gruppo di esperti internazionali.

La quota di moto giornaliera dovrebbe in realtà arrivare a 4 ore al giorno, distribuendo la 'pausà dalla sedia nell'arco delle ore di lavoro o dando la possibilità al lavoratore di svolgere alcune funzioni anche in piedi. «Il 65-75% degli impiegati svolge un lavoro sedentario e il 70% è ad alto rischio di sviluppare una condizione di pericolo a lungo termine derivata dalla sedentarietà», riportano gli esperti.

Tra le raccomandazioni evidenziate nelle linee guida si sottolinea l'importanza di una postura corretta e di una postazione di lavoro a norma per dimensioni, altezza da terra e luminosità degli spazi. Evitare di rimanere seduti per lunghi periodi ma alternare a questi brevi momenti di percorsi a piedi, oltre alla pausa pranzo, per stirarsi la schiena o distendere le gambe. Inoltre i datori di lavoro dovrebbero incoraggiare comportamenti virtuosi tra i loro dipendenti, non solo in ufficio ma persino a casa.

Categoria: