GLAUCOMA, UNA SETTIMANA DI VISITE GRATIS CONTRO IL "LADRO DELLA VISTA"

Una settimana, dall’11 al 17 marzo, dedicata alla prevenzione e all’informazione sul "adro silente della vista", il glaucoma, malattia degenerativa che colpisce solo in Italia oltre un milione di persone, la metà delle quali non è neppure consapevole di esserne affetta: a promuoverla è l’Agenzia Internazionale per la prevenzione della cecità-­‐IAPB Italia onlus con iniziative gratuite in oltre 90 città.

Nel nostro Paese la Campagna mondiale prenderà avvio a Roma nella mattinata di domenica 11 marzo: dalle ore 11.00, a Piazza Risorgimento, sarà allestito un gazebo, nel quale verranno distribuiti opuscoli informativi e saranno regalati tanti palloncini all’insegna della prevenzione. Sarà presente sul posto anche Livia Azzariti, testimonial dello spot solidale della Campagna, che rilancerà lo slogan dell’iniziativa: È la tua vista. Tienila stretta, aprendo ufficialmente la settimana. Da qualche giorno, inoltre, è attiva una Campagna social con l’hashtag #peramoredellavista, che punta a rendere ‘virale’ anche per i più giovani l’attenzione su questa temibile patologia.

Accanto al gazebo sosterà un’Unità mobile oftalmica hi-­‐tech per il controllo gratuito della vista e la piazza si riempirà di palloncini con un punto nero che ricorda la nostra pupilla: tanti occhi stilizzati per sottolineare l’importanza della visione che, in chi è affetto da glaucoma e non si cura, si riduce fino a diventare tubulare (a cannocchiale) per poi scomparire. Tante altre iniziative gratuite, con la possibilità di controlli oculistici gratuiti e incontri divulgativi con gli oculisti, si terranno in molte altre città italiane. Per sapere dove si svolgeranno basta cercare sul sito Internet www.iapb.it.

Fin dalla sua istituzione, IAPB Italia onlus è impegnata a diffondere la conoscenza delle patologie oftalmiche, tra cui il glaucoma, malattia che colpisce 55 milioni di persone nel mondo: è la prima causa planetaria di cecità irreversibile e si manifesta quasi sempre coinvolgendo i due occhi, danneggiando il nervo ottico. Quest’ultimo è paragonabile a un cavo elettrico, con milioni di fibre nervose che trasmettono i segnali elettrici dalla retina al cervello, dove avviene l’elaborazione dell’informazione visiva. Nella maggior parte dei casi il glaucoma è associato a un aumento della pressione interna dell’occhio che causa, nel tempo, danni permanenti alla vista, accompagnati da riduzione del campo visivo e alterazioni della papilla ottica (detta anche ‘testa del nervo ottico’), visibili all’esame del fondo oculare.

“Una semplice visita oculistica è sufficiente a diagnosticare un glaucoma in fase iniziale o ancora non grave – sottolinea l’avvocato Giuseppe Castronovo, Presidente della IAPB Italia onlus –. È necessario, pertanto, sottoporsi con regolarità a controlli oculistici, specialmente in presenza di fattori di rischio quali età, precedenti familiari, miopia elevata o terapie protratte con farmaci cortisonici”.

La frequenza del glaucoma, infatti -­‐ malattia con spiccati caratteri di ereditarietà -­‐ pur non essendo un’esclusiva dell’anziano, aumenta progressivamente con l’avanzare dell’età. È buona norma, per chi ha più di 40 anni, sottoporsi a un controllo oculistico che comprenda anche lamisurazione della pressione oculare. Un momento ideale è rappresentato dall’insorgenza della presbiopia (visione sfocata da vicino).

Con la consapevolezza che la prevenzione è uno strumento indispensabile per migliorare la qualità della vita e tutelare la vista, la IAPB Italia onlus scende in piazza attraverso i propri Comitati regionali e assieme alle strutture territoriali dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti, andando in mezzo alla gente per
sensibilizzare e contribuire in modo concreto a sconfiggere il glaucoma, patologia di cui ancora troppe persone sanno troppo poco.

Cos’è la IAPB Italia onlus. L’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità è un ente senza fini di lucro deputato per legge (L. 284/97), nel nostro Paese, a promuovere laprevenzione delle malattie oculari e sviluppare la riabilitazione visiva. Ha fondato e gestisce il Polo Nazionale di ricerca per la prevenzione della cecità e la riabilitazione visiva, Centro di Collaborazione dell’OMS presso il Policlinico Agostino Gemelli.

CATARATTA, CONVEGNO A ROMA
La cataratta, ossia l'opacizzazione del cristallino naturale che abbiamo nell’ occhio, rappresenta oggi l'intervento più eseguito al mondo. In Italia si effettuano ogni anno 550 mila interventi più di ogni altro tipo di operazione chirurgica. Nel mondo lo scorso anno oltre 24 milioni di persone si sono sottoposte alla rimozione della cataratta. La cataratta non fa distinzione di sesso e tutti indistintamente possono soffrirne con l’avanzare degli anni. Ma oggi, grazie alle nuove tecnologie, come l'innovativo laser a femtosecondi, è una patologia operabile e le complicanze chirurgiche di questo intervento si sono notevolmente ridotte. Inoltre le lenti artificiali di “ultimissima generazione” garantiscono una qualità di vista ottimale. Il 15 marzo alle ore 11.30 presso l'Ospedale San Carlo di Nancy ci sarà una conferenza sulle nuove cure per la cataratta. Interverranno il dottor Scipione Rossi- Direttore U.O. di Oculistica dell'Ospedale San Carlo di Nancy (Roma) e il dottor Andrea Cantagalli - Specialista in Oftalmologia-Casa di Cura Villa Erbosa (Bologna) .