I PIGRI SONO PIU' INTELLIGENTI: SI MUOVONO POCO E QUINDI PENSANO MOLTO

I pigri sono più intelligenti perché pensano di più e si muovono di meno. Al contrario le persone iperattive si muovono tanto e hanno meno tempo da dedicare ai pensieri e coltivare l'intelligenza. Lo rivela una ricerca pubblicata sul Journal of Health Psychology e condotta presso la Florida Gulf Coast University, secondo cui, al contrario, le persone meno cerebrali avrebbero bisogno di muoversi di più per non cadere preda della noia. Gli esperti Usa, secondo quanto riferisce il quotidiano britannico Independent, hanno selezionato un gruppo di pensatori e di non pensatori utilizzando un test classico per capire l'indole di una persona, o meglio per capire quanto un individuo è incline a pensare, quanto gli piace arrovellarsi nella risoluzione di problemi complessi o al contrario se di fronte a un problema pensa sempre il minimo indispensabile.

Ai due gruppi sottoposti alla ricerca, formati da 30 individui ciascuno, è stato consegnato una specie di orologio da polso per tracciarne l'attività fisica nell'arco di una settimana e visto che i
pensatori sono di gran lunga fisicamente più pigri dei non pensatori, i risultati di un test hanno evidenziato che coloro a cui piace esercitare la mente sono i più pigri fisicamente, più sedentari. Chi fa molta attività fisica lo fa come antidoto al vuoto lasciato dall'assenza di riflessività.

Categoria: