RECORD DI BATTERI NELLA METRO DI NEW YORK, COME STRINGERE 10MILA MANI

È la più contaminata d'America secondo uno studio condotto sui sistemi di trasporto di 5 città. La metropolitana di New York, affollatissima: trasporta ogni anno 2,8 miliardi di viaggiatori in carne e ossa, ma non solo. I suoi vagoni scarrozzano in giro anche un numero impressionante di ospiti non paganti e invisibili: i batteri. Secondo uno studio diffuso dal sito di pianificazione di viaggio Travelmath, sono più di 2 milioni di unità formanti colonia per pollice quadrato. Tradotto in termini meno tecnici, afferrare il corrimano in un qualunque punto della subway più famosa degli States trasferisce tanti batteri quanti ne prenderemmo se stringessimo la mano a 10 mila persone. La presenza di così tanti microbi habitué delle linee che si snodano sotto la Grande Mela è valsa alla metropolitana newyorkese la palma della più contaminata d'America. «Abbiamo inviato un team a raccogliere campioni di batteri dalle maniglie dei sistemi di trasporto pubblico in 5 grandi città: New York, Washington Dc, Chicago, Boston e San Francisco - spiegano dal sito Travelmath - Nel complesso, sorprendentemente pochi germi si nascondevano su queste superfici, ma con una importante eccezione: la metropolitana di New York City». Quindi, continuano gli esperti, prima di afferrare un palo o reggersi dalle cinghie, sarebbe bene essere consapevoli di quanti germi viaggiano in treno insieme a noi.

Il paragone con i mezzi pubblici delle altre città a stelle e strisce prese a campione è impietoso: la metro di Boston, che è risultata la più snobbata dai batteri, ha una concentrazione di 10 unità formanti colonia per pollice quadrato; la metro di Washington Dc ne ha 30. Anche se i numeri salgono a Chicago - dai campioni prelevati nella sua "L" (così viene chiamata la metropolitana) si rileva una media di 180 unità formanti colonia per pollice quadrato - e ancora di più a San Francisco (483 unità formanti colonia per pollice quadrato rilevati nel sistema di trasporto pubblico su rotaia che opera nella San Francisco Bay Area), nessun sistema di trasporto raggiunge i livelli da record di New York che da oggi diventa ufficialmente l'incubo numero 1 dei germofobi di tutto il mondo. Il motivo di tale record è chiaro: «La metropolitana di New York - chiariscono gli autori dello studio - vanta un numero di viaggiatori che è 3 volte più alto del totale delle persone servite dagli altri 4 sistemi di trasporto insieme».

Va precisato anche, fanno notare gli esperti, che ovviamente i batteri viaggiatori non sono tutti molesti. Ce ne sono anche di innocui. Scendendo nel dettaglio e tracciando un identikit, gli autori dello studio, che hanno campionato 3 treni per ogni città, spiegano che «nei campioni erano presenti Bacillus (responsabili di una serie di infezioni comprese quelle respiratorie), lieviti e vari ceppi gram-positivi e gram-negativi». In particolare, la metropolitana di New York contiene «uno spaccato di gram-negativi (che possono irritare le vie respiratorie e provocare altre infezioni) e lieviti (tipologie che vivono comunemente sulla pelle e raramente causano infezione). Il treno "L" a Chicago ospita i più svariati tipi di batteri, perlopiù lieviti, la Bart a San Francisco e la metro di Washington prevalentemente cocchi gram-positivi, una causa comune di infezioni della pelle.