WHATSAPPITE, MANI E DITA A RISCHIO PER COLPA DEGLI SMARTPHONE 

l'importanza di prendersene cura. Il decalogo è stato elaborato da Alberto Lazzerini, responsabile della Chirurgia della mano di Humanitas.

INFORTUNI SUL LAVORO

Come riporta il decalogo, «gli infortuni sul lavoro sono la causa più frequente di lesioni per le nostre mani, e quasi sempre sono dovute ad inosservanza delle norme di sicurezza obbligatorie. Impariamo a rispettarle e facciamole rispettare».

PERICOLO FRULLATORE

Sugli infortuni domestici bisogna prestare attenzione all'uso improprio con strumenti come «coltelli, frullatori, apriscatole, ma anche ferri da stiro, tagliaerba, attrezzi per il bricolage, che possono provocare danni gravi».

WHATSAPPITE IN AGGUATO

Capitolo a parte merita la whatsappite, patologia che arriva con l'uso esagerato o scorretto dei messaggini di testo sugli smartphone, ma anche di tastiere dei computer o di videogiochi: «può provocare sovraccarico dei tendini e dei muscoli, tendiniti croniche, dolorose e difficili da risolvere.

Indispensabile interrompere periodicamente l'utilizzo e lasciar riposare le mani». Il consiglio, oltre a quello di non stressare eccessivamente le mani, è di «non perdere l'occasione, quando ad esempio leggiamo un libro, viaggiamo in autobus, guardiamo la TV, di eseguire semplici esercizi di mobilizzazione delle nostre mani, spesso costrette a posture scorrette prolungate a caura dei nostri impegni professionali. Non trascuriamo i segnali che le nostre mani ci mandano - conclude il decalogo - dolore, formicolio, stanchezza, possono essere segni di patologie facilmente curabili, ma che possono lasciare danni irreversibili se non trattate per tempo».